Riassunto del programma di governo Lega-Movimento 5 Stelle

Dopo una lunga attesa, è stato ultimato il  governo formato da Lega e Movimento 5 Stelle.

Ecco allora un sunto punto per punto di come è stato strutturato questo agognato contratto di governo, frutto di una sorta di sintesi tra i programmi presentati in campagna elettorale dalla Lega e dal Movimento 5 Stelle.

Ambiente

  • Applicazione della volontà popolare che si è espressa con il Referendum del 2011 sull’acqua pubblica
  • Rinnovamento della rete idrica per ridurre al minimo le perdite
  • Tutela dei prodotti agricoli Made in Italy
  • Riforma dell’Agenzia nazionale per le erogazioni in agricoltura (AGEA) e del sistema informativo unificato di servizi del comparto agricolo (SIAN)
  • Sostegno alla Green Economy
  • Promozione dell’economia circolare
  • Interventi in chiave preventiva per una manutenzione ordinaria e straordinaria del sottosuolo
  • Mappatura degli edifici dove è presente amianto
  • Contrasto al rischio idrogeologico
  • Aumento del risparmio e dell’efficienza energetica
  • Programma di riconversione economica dell’ILVA chiudendo le fonti inquinanti

Cultura

  • Riforma del sistema di finanziamento del Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS)
  • Miglioramento dei servizi offerti ai turisti

Debito pubblico e deficit

  • Riduzione del debito tramite aumento del PIL
  • Scorporo della spesa per investimenti pubblici dal deficit corrente in bilancio
  • Recupero di risorse per attuare il programma di governo derivante dal taglio agli sprechi

Difesa

  • Tutela dell’industria italiana del comparto difesa
  • Nuove assunzioni nelle forze dell’ordine (carabinieri per la Difesa) con aumento delle dotazioni e dei mezzi
  • Rivalutare la presenza dei contingenti italiani nelle singole missioni internazionali geograficamente, e non solo, distanti dall’interesse nazionale italiano
  • Impegno nel razionalizzare lo spreco di risorse nelle spese
    militari anche con riferimento alla riforma del patrimonio immobiliare
    dismesso

Esteri

  • Appartenenza all’Alleanza atlantica, con gli Stati Uniti di America quale alleato privilegiato
  • Apertura alla Russia, da percepirsi non come una minaccia ma quale partner economico e commerciale, con tanto di ritiro delle sanzioni imposte
  • Aumento della cooperazione con i paesi impegnati nella lotta contro il terrorismo
  • Riforma delle procedure di voto degli italiani all’estero
  • Riorganizzazione delle rete diplomatica e consolare

Fisco

  • Sterilizzazione delle clausole di salvaguardia che comportano l’aumento delle aliquote IVA e accise
  • Eliminazione delle componenti anacronistiche delle accise sulla benzina
  • Flat Tax: due aliquote fisse al 15% e 20% per persone fisiche, partita IVA, imprese e famiglie; per le famiglie è prevista una deduzione fissa di 3.000,00 euro sulla base del reddito familiare
  • No Tax Area per persone a basso reddito
  • Pace fiscale per tutte quelle situazioni eccezionali e involontarie di dimostrata difficoltà economica
  • Abolizione dello spesometro e del redditometro
  • Inasprimento della lotta all’evasione fiscale con “carcere vero” per i grandi evasori
  • Tassazione dei grandi capitali esteri

Giustizia

  • Revisione del sistema di elezione del Consiglio Superiore della Magistratura
  • Un magistrato che si candida in politica non potrà poi tornare a indossare la toga
  • Modifica della riforma del 2012 che ha accentrato sedi e funzioni
  • Informatizzazione degli uffici giudiziari e completamento delle piante organiche
  • Riconoscimento dei magistrati onorari modificando la recente riforma Orlando
  • Revisione del rito abbreviato (no applicazione per i reati dove è previsto l’ergastolo)
  • Estensione della legittima difesa domiciliare
  • Inasprimento pene per violenza sessuale
  • Riforma della prescrizione dei reati
  • Velocizzazione del processo civile (riduzione numero di riti)
  • Implemento dello strumento della class-action
  • Rivisitazione dell’istituto dell’affidamento condiviso dei figli
  • Inasprimento delle leggi attuali riguardanti i reati ambientali e quelli nei confronti degli animali
  • Realizzazione di nuove carceri e ammodernamento delle attuali
  • Assunzioni nella Polizia Penitenziaria
  • Accordi bilaterali per far scontare la pena ai detenuti stranieri nel proprio paese d’origine
  • Rigore nel funzionamento del 41-Bis
  • Riforma del processo tributario con l’istituzione di giudici di ruolo

Immigrazione

  • Superamento del Regolamento di Dublino
  • Procedure più veloci per la verifica del diritto allo status di rifugiato o la sua revoca
  • Maggiore trasparenza nella gestione dei fondi pubblici destinati al sistema di accoglienza (maggiore coinvolgimento delle istituzioni pubbliche)
  • Individuazione di una sede di permanenza territoriale per ogni regione finalizzata al rimpatrio
  • Aumento dei rimpatri degli irregolari
  • Stop vendita di armi nei paesi in guerra
  • Istituzione di un registro dei ministri di culto e la tracciabilità dei finanziamenti per la costruzione delle moschee e, in generale, dei luoghi di culto, anche se diversamente denominati
  • Chiusura immediata di tutte le associazioni islamiche radicali nonché di moschee e di luoghi di culto, comunque denominati, che risultino irregolari

Lavoro

  • Salario minimo orario
  • Aprrendistati per le libere professioni non più gratuiti
  • Riduzione strutturale cuneo contributivo
  • Ripristino voucher da attivare per via telematica attraverso un’apposita piattaforma digitale per la gestione dei rapporti di lavoro accessorio

Lotta alla corruzione

  • Aumento delle pene per tutti i reati contro la pubblica amministrazione di tipo corruttivo per i quali debbono essere preclusi gli sconti di pena mediante un sistema che vieti l’accesso a riti premiali alternativi
  • DASPO per corrotti e corruttori con interdizione dai pubblici uffici
  • Introduzione dell’agente sotto copertura e provocatore per favorire l’emersione di fenomeni corruttivi
  • Rafforzamento delle tutele per il whistleblower
  • Potenziamento utilizzo intercettazioni

Ministero per le Disabilità

  • Istituzione di un dicastero dedicato
  • Rafforzamento dei fondi sulla disabilità e la non autosufficienza
  • Ricognizione dello stato di attuazione della legge 68/99 sul collocamento al lavoro delle categorie protette
  • Effettivo abbattimento delle barriere architettoniche

Pensioni

  • Superamento legge Fornero
  • Stanziamento di 5 miliardi per agevolare l’uscita dal mercato del lavoro delle categorie ad oggi escluse
  • Introduzione fin da subito Quota 100, Quota 41 e proroga in via sperimentale di Opzione Donna

Politiche per la famiglia

  • Sostegno per servizi di asilo nido in forma gratuita a favore delle famiglie italiane
  • Innalzamento dell’indennità di maternità, un premio economico a maternità conclusa, per le donne che rientrano al lavoro e sgravi contributivi per le imprese che mantengono al lavoro le madri dopo la nascita dei figli
  • Rimborsi per asili nido e baby sitter, fiscalità di vantaggio, tra cui “IVA a zero” per prodotti neonatali e per l’infanzia

Reddito e pensione di cittadinanza

  • Stanziamento di 17 miliardi annui per il Reddito di Cittadinanza (780 euro al mese finanziato al 20% dal Fondo Sociale Europeo) con il beneficiario che dovrà aderire alle offerte di lavoro provenienti dai centri dell’impiego massimo tre proposte nell’arco temporale di due anni
  • Riorganizzazione e potenziamento dei centri per l’impiego
  • Pensione di cittadinanza (integrazione per le pensioni minime fino alla somma di 780 euro)

Riforme istituzionali

  • Riduzione del numero dei parlamentari (400 deputati e 200 senatori)
  • Introduzione del vincolo di mandato popolare per contrastare il trasformismo
  • Abrogazione del quorum strutturale per quanto riguarda i Referendum abrogativi
  • Rapida calendarizzazione dei disegni di legge ad iniziativa popolare
  • Più trasparenza per le Fondazioni legate ai politici
  • Abolizione CNEL
  • Adeguamento della regola dell’equilibrio di bilancio
  • Maggiore autonomia alle Regioni trasferendo maggiori funzioni amministrative
  • Rilancia del disegno attuativo delle disposizioni costituzionali su Roma Capitale
  • Cittadinanza digitale alla nascita con accesso gratuito a internet per ogni cittadino

Sanità

  • Tutela del Servizio Sanitario Nazionale
  • Nuovi e diversi criteri di nomina sia dei medesimi direttori generali e sia dei direttori sanitari e amministrativi, così anche dei dirigenti di strutture complesse
  • Informatizzazione del SSN con particolare riferimento al Fascicolo Sanitario Elettronico, alle ricette digitali, alla dematerializzazione dei referti e cartelle cliniche e alle prenotazioni e pagamenti online
  • Riduzione dei tempi d’attesa aumentando l’assunzione di personale medico
  • Discussione sulla tematica dei vaccini

Sicurezza

  • Aumento personale delle Forze dell’Ordine
  • Stabilizzazione e aumenti salariali per i Vigili del Fuoco
  • Creazione di corsi di addestramento anti-terrorismo (C.A.T.) per tutti gli operatori che svolgono attività di controllo del territorio
  • Dotazione a tutti gli agenti che svolgono compiti di polizia su strada di una videocamera sulla divisa, nell’autovettura e nelle celle di sicurezza, sotto il controllo e la direzione del Garante della privacy, con adozione di un rigido regolamento, per filmare quanto accade durante il servizio, nelle manifestazioni, in piazza e negli stadi
  • Riordino del comparto della Polizia Locale
  • Incentivare sviluppo settore della cyber security con particolare attenzione per il cyber bullismo
  • Misure per il contrasto della dipendenza del gioco d’azzardo
  • Velocizzare le procedure di sgombero abitativo attraverso l’azione ferma e tempestiva qualora non sussistano le condizioni di necessità certificate (rimpatrio immediato per gli stranieri)
  • Più risorse per il piano di sicurezza stradale nazionale
  • Pieno superamento dei campi rom

Sport

  • Miglioramento degli impianti sportivi in tutto il territorio con istituzione di un’anagrafe degli impianti sia pubblici che privati
  • Revisione delle attuali competenze del CONI
  • Nuove agevolazioni fiscali e contributive per le piccole associazioni sportive dilettantistiche

Banche

  • Creazione di una Banca per gli investimenti
  • Separazione tra Banche di credito pubblico e Banche di investimenti
  • Investimento per sviluppare l’innovazione tecnologica nella fornitura
  • di servizi e prodotti finanziari (blockchain e FinTech), anche al fine
  • di garantire una maggiore trasparenza nelle transazioni finanziarie
  • Creazione di una Banca per gli investimenti, lo sviluppo dell’economia e delle imprese italiane utilizzando le strutture e le risorse già esistenti
  • Inasprimento delle pene esistenti per i fallimenti dolosi
  • Utilizzo di risorse provenienti da assicurazioni e polizze dormienti per il risarcimento dei risparmiatori

Trasporti e Telecomunicazioni

  • Progressiva riduzione dell’utilizzo di autoveicoli con motori alimentati a diesel e benzina di origine fossile al fine di ridurre il numero di veicoli inquinanti
  • Strumenti finanziari per favorire l’acquisto di un nuovo veicolo elettrico a fronte della rottamazione
  • Piano Nazionale Infrastrutturale per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica
  • Concessione di spazi pubblici per il car sharing
  • Sviluppo delle reti ciclabili urbane ed extra urbane e di un sistema di bike-sharing capace di integrare differenti sistemi di mobilità su ferro e su gomma
  • Ammodernamento nonché potenziamento delle linee ferroviarie regionali preesistenti
  • Rilancio di Alitalia
  • Ridiscussione progetto TAV Torino-Lione
  • Nella RAI eliminazione della lottizzazione politica e alla promozione della meritocrazia

Turismo

  • Istituzione Ministero del Turismo
  • Riorganizzazione dell’ENIT
  • Introduzione della Web Tax turistica per contrastare la concorrenza sleale delle OLTA (OnLine Travel Agency) straniere
  • Abolizione della tassa di soggiorno
  • Interventi di decontribuzione per alcuni anni (minimo 2) alle imprese turistiche che assumono i giovani

Scuola

  • Introduzione di nuovi strumenti che tengano conto del legame dei docenti con il loro territorio
  • Abolizione della chiamata diretta dei docenti da parte del dirigente scolastico
  • Abolizione alternanza scuola-lavoro
  • Incremento delle risorse destinate all’Università e agli Enti di Ricerca e ridefinire i criteri di finanziamento delle stesse
  • Riforma del sistema dell’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM)
  • Ampliamento degli strumenti e delle risorse per il diritto allo studio (più studenti beneficiari della no tax area)
  • Incremento delle risorse per la ricerca

Unione Europea

  • Ridiscussione dei Trattati dell’UE
  • Rafforzamento del ruolo del Parlamento Europeo
  • Ridiscussione del contributo italiano alla UE in vista della programmazione settennale imminente con l’obiettivo di renderla coerente con il presente contratto di governo
  • Superamento degli effetti pregiudizievoli per gli interessi nazionali derivanti dalla direttiva Bolkenstein
  • Opposizione ai trattati Ceta, MESChina e TTIP

Comitato di conciliazione

  • In caso in seno alla maggioranza dovessero sorgere delle problematiche da dover dirimere, verrà convocato il Comitato di conciliazione
  • Dovrà risolvere sia le divergenze in merito al programma che per trovare un’intesa su un tema non presente nell’accordo di governo sottoscritto
  • Il ricorso potrà essere richiesto da uno dei contraenti per esaminare questioni
    ritenute fondamentali
  • La composizione e il funzionamento del Comitato di conciliazione sono
    demandate ad un accordo tra le parti
  • Il Comitato, dopo un’attenta analisi e valutazione del rapporto tra costi
    e benefici, adotterà le opportune decisioni con riferimento alla realizzazione
    e al completamento delle opere pubbliche di rilievo nazionale
    non espressamente menzionate nel presente contratto

Conflitto di interesse

  • Estensione del conflitto di interesse oltre il mero interesse economico
  • Estensione a chi esercita la funzione pubblica
  • Estensione per chi svolge incarichi non governativi ma che hanno capacità di influenza (sindaci grandi città oppure dirigenti di società partecipate dello Stato)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.